Ultima modifica: 31 gennaio 2018

Organi Collegiali 2017/18

organicollegiali

Che cosa sono

Nella scuola gli organi collegiali sono organismi, composti dalle varie componenti, con compiti di governo e di gestione delle attività scolastiche. Con la riforma della scuola si è attribuito ai genitori un ruolo fondamentale. Per questo si è prevista la partecipazione al progetto scolastico da parte dei genitori e pertanto, escluso il solo Collegio dei Docenti, si prevede in tutti gli organi collegiali la rappresentanza dei genitori.

Chi sono

Consiglio d’Istituto

Il Consiglio d’Istituto (D.P.R. 416/1974) si occupa della gestione e dell’amministrazione trasparente degli istituti scolastici pubblici italiani. Tale organo elabora e adotta atti di carattere generale che attengono all’impiego delle risorse finanziarie erogate dallo Stato, dagli Enti pubblici e privati. In esso sono presenti: rappresentanti degli studenti (per le scuole secondarie di secondo grado), rappresentanti degli insegnanti, rappresentanti dei genitori e rappresentanti del personale ATA. Il Dirigente scolastico ne fa parte come membro di diritto.

Componenti:

  • Dirigente Scolastico: Dott. Lisotti Roberto
  • Presidente del Consiglio di Istituto: Baldi Roberta
  • Vicepresidente: Bartolini Roberto
  • Genitori: Baldi Roberta, Bartolini Roberto
  • Docenti: Cecchini Francesca, Landini Sara, Lo Schiavo Maria Colomba, Lugli Luciano, Nicoletti Guido, Stramigioli Daniele, Tarallo Di Palma Margherita
  • A.T.A.: Peccerillo Anna, Adimari Francesco
  • Studenti: Alessandroni Luca, Cordella Mattia, Scavolini Jacopo, Bianchi Sofia.

Giunta esecutiva

La giunta esecutiva è eletta in seno al Consiglio di Istituto ed è presieduta dal Dirigente Scolastico. Essa Assume i compiti preparatori ed esecutivi del Consiglio d’Istituto.

Componenti:

  • Dirigente Scolastico: Dott. Lisotti Roberto
  • D.S.G.A.: Dott.ssa Guidi Cecilia
  • Rappresentante Genitori: Bartolini Roberto
  • Rappresentante Docenti: Landini Sara
  • Rappresentante ATA: Adimari Francesco
  • Rappresentante Studenti: Scavolini Jacopo

Consulta Provinciale degli Studenti

La Consulta provinciale degli Studenti – CPS – è un organismo istituzionale di rappresentanza studentesca su base provinciale, la cui attività è disciplinata dal D.P.R. 567/96 così come modificato e integrato dai D.P.R. 156/99, 105/01, 301/05 e 268/07. È composta da due studenti per ogni istituto secondario di secondo grado della provincia. I rappresentanti che la compongono sono eletti da tutti i loro compagni della scuola di appartenenza e restano in carica, a seguito delle modifiche apportate con il D.P.R. 268/07, per due anni. Le CPS hanno una sede appositamente attrezzata messa a disposizione dall’Ufficio Scolastico Provinciale di competenza e dispongono di fondi propri che possono essere spesi solo dagli studenti che la compongono. La quota prevista è almeno il 7% dei fondi provinciali destinati alle scuole per le attività degli studenti in base ai D.P.R. 567/96, D.P.R. 156/99, D.P.R. 105/2001, D.P.R. 301/05 e il D.P.R. 268/07.

Studenti  eletti

Organo di Garanzia

L’ORGANO DI GARANZIA interno alla Scuola, di cui all’art. 5, comma 2, dello Statuto delle studentesse e degli studenti, è ELETTO DAL CONSIGLIO D’ISTITUTO ed è costituito dai rappresentanti delle varie componenti scolastiche. L’Organo di Garanzia è chiamato a decidere su eventuali conflitti che dovessero sorgere all’interno della Scuola circa la corretta applicazione dello Statuto delle studentesse e degli studenti: D. P. R. 249/98, modificato 235/2007.

Componente Studenti

Collegio docenti

Ha potere deliberante in materia di funzionamento didattico dell’istituto. In particolare cura la programmazione dell’azione educativa. Esso esercita tale potere nella libertà di insegnamento garantita a ciascun insegnante; formula proposte al Dirigente Scolastico per la formulazione e la composizione delle classi, dell’orario delle lezioni e per lo svolgimento delle altre attività scolastiche. Valuta periodicamente l’andamento complessivo dell’azione didattica, provvede all’adozione dei libri di testo, sentiti i consigli di classe adotta o promuove nell’ambito delle proprie competenze iniziative di sperimentazione. Promuove iniziative di aggiornamento dei docenti. Elegge, nel suo seno, i docenti che fanno parte del comitato per la valutazione del servizio del personale insegnante. Esamina i casi di scarso profitto o di irregolare comportamento degli alunni.

Consiglio di classe

Al Consiglio di classe compete la formulazione al Collegio dei docenti di proposte in ordine all’azione educativa e didattica, in particolare la definizione degli obiettivi minimi didattici e trasversali nonché la valutazione periodica e finale degli alunni. Nella scuola secondaria di secondo grado fanno parte del consiglio di classe:

  • il Dirigente scolastico, con le funzioni di presidente;
  • il corpo docente di classe;
  • 2 rappresentanti eletti dai genitori degli alunni iscritti alla classe;
  • 2 rappresentanti degli studenti, eletti dagli studenti della classe;
  • da un coordinatore, che è un docente della classe delegato dal dirigente scolastico.

Elenco componenti per classe