Ultima modifica: 10 Marzo 2020

Solidarietà per i profughi a Chios, Grecia

 

Appello a favore dei profughi ammassati a Chios in Grecia da parte di Stay Human, un’associazione pesarese di cui fa parte la nostra allieva di VB classico, Camilla Forlani.

“Sveglia alle 7 in punto. Un’altra giornata che comincia nel campo profughi di Chios, Grecia.

Riunione generale con i volontari e si riparte: chi terrà lezione, chi distribuirà i pasti, le tende, ad ognuno la sua parte essenziale.

A lezione di inglese Abdullah mi dice che fino a tre mesi prima non aveva mai conosciuto una sola parola di inglese, rimango ancora più incredula nel sentire l’unica necessità che l’aveva spinto a sapermi parlare così fluentemente : “avevo fame”, mi ha detto, continuando a sorridermi.

Quello stesso sorriso delle donne che seguivano le lezioni nel pomeriggio, di quelle che aspettavano per 8 ore consecutive una visita medica, e finalmente, una volta entrate, si scusavano continuamente del ritardo alle mie lezioni.

Ora del pasto: alcuni volontari si recano nella cucina di Costas, che ha elargito più di 1 milione di pasti finora.

Ad oggi la distribuzione di pasti e vestiti si fa molto più complicata. Tutto ciò non esiste più.

Infatti i militanti di estrema destra hanno appiccato il fuoco alle ore 2 della notte del 3 di marzo 2020 nella Warehouse, e la cucina di Kostas ora è chiusa: messaggio chiaro e spaventoso rivolto a chi cerca ogni giorno di fare del bene sull’isola di Chios.”

Il nostro appello non può che farsi altrettanto chiaro: restare umani di fronte a situazioni di crisi umanitarie è un dovere, l’informazione riguardo a queste realtà è l’arma più efficace e giusta per contrastare un muro di indifferenza.

Ecco alcuni modi per rimanere informati, e se potete farlo, fate sì che queste attività possano continuare, per riuscire a prevaricare paura e sconforto grazie ad un semplice pasto caldo.

Per donare: www.stayhumanonlus.org