Ultima modifica: 17 Febbraio 2020

WWAP UNESCO di Perugia

 

La nostra alunna Andzelika Staszewska della classe 5B linguistico dal 12 al 14 febbraio 2020 presso il Centro UNESCO WAPP di Perugia ha partecipato ad una Winter school del World Water Assessment Programme (WWAP) presso la sede UNESCO di Perugia.

Insieme ad Andzelika erano presenti studentesse e studenti vincitori del Water-Hack e i best Hackers di #FUTURA TRIESTE (a cui una delegazione di nostri studenti ha partecipato nello scorso anno scolastico), studenti best moders del MODE di #FUTURA ASSISI e la squadra vincitrice del Blue Economy Hack di VENTOTENE.

Gli studenti, con l’aiuto di mentori ed esperti di risorse idriche dell’UNESCO, hanno coprogettato una nuova modalità di diffusione e dissemination del “Rapporto Annuale sullo Sviluppo delle Risorse Idriche Mondiali”, sul modello delle Water Rooms. I nostri complimenti a tutti gli alunni del Mamiani, di tutti gli indirizzi, che dallo scorso anno hanno partecipato ai diversi hackathon regionali, interregionali e nazionali. Complimenti infine ad Andzelika (una dei due alunni delle Marche presente a Perugia insieme ad un altro suo compagno dell’IIS Volterra Elia di Ancona) per averci rappresentato presso il WWAP Unesco.

Riportiamo di seguito un suo pensiero sull’esperienza svolta.

“Nel corso dei miei 19 anni di vita, non ho mai creduto veramente nelle mie potenzialità e in generale in me. Sono una persona timida ma non troppo, ho sempre amato mettermi alla prova, cercando di far emergere in me ogni volta qualche aspetto nuovo che prima magari non conoscevo o semplicemente sottovalutavo. Ma la svolta penso sia arrivata quel 12 Febbraio 2020 presso la sede UNESCO di Perugia: ho scoperto me stessa. Lo so che tutto ciò può sembrare assurdo o patetico, ma non è su questo che vi dovete focalizzare. La winter school a cui ho partecipato mi ha resa più consapevole delle esigenze climatiche che stiamo vivendo e soprattutto mi ha permesso di essere parte del cambiamento, nel mio piccolo. Lavorare per 3 giorni su problematiche comuni con persone che provenivano da diverse scuole d’Italia, mi ha fatto capire quanto sia importante la diversità: una diversità che non divide, ma unisce. Dalla diversità di pensieri sono nate idee uniche che abbiamo rappresentato nel video che verrà pubblicato in occasione della giornata mondiale dell’acqua. Descrivere questa esperienza non è semplice, è un’esperienza letteralmente da vivere per credere. Per questo motivo, quando un domani vi proporranno un’esperienza Hackathon non tiratevi indietro, buttevi nel mare delle nuove avventure, perché fidatevi non ve ne pentirete!”

                                con Lorenzo Micheli