Ultima modifica: 28 Maggio 2019

#hack4village – Riolo Terme, 21-22-23 Maggio 2019

Il nostro Liceo ha partecipato al Civic Hack interregionale: Emilia-Romagna, Marche, Toscana. I borghi dell’appennino tosco-romagnolo 2.0.

Si è trattato di una maratona progettuale durante la quale studentesse e studenti, guidati da mentori, esperti e ricercatori, hanno lavorato in gruppi eterogenei con l’obiettivo di progettare soluzioni innovative per rivalutare i borghi dell’appennino tosco-romagnolo. È stata l’occasione per i ragazzi di conoscere, analizzare e proporre soluzioni reali ed innovative, basate sull’utilizzo delle nuove tecnologie, per risolvere quello che è uno dei problemi più annosi dell’area appenninica: l’abbandono e lo spopolamento progressivo dei borghi.

L’evento ha coinvolto ben 72 studenti delle classi terza e quarta superiore di 18 scuole di Marche, Emilia Romagna e Toscana.

Per il liceo Mamiani hanno partecipato, accompagnati dalla prof.ssa Catia Gasparini: Aggiunto Francesco (4B Scienze Umane), Nicoletti Rachele (4A Economico-sociale), Passerini Anita (4A Economico- sociale) e Marcheselli Thomas  (3B Linguistico), che ha fatto parte del gruppo vincitore del Civic Hack di Riolo.

Non è l’unico Hackathon cui la nostra scuola ha partecipato nel corso di quest’anno scolastico: il Mamiani ha avuto alunni partecipanti anche al Civic Hack di Ancona (15-17 novembre 2018) e all’Hackathon nazionale sul tema dell’acqua in relazione ai cambiamenti climatici di Trieste (10-12 aprile 2019) e all’Hackathon nazionale di #FUTURAGENOVA (Genova, 4-6 aprile).

Vogliamo di seguito ricordare tutti i nostri studenti che hanno preso parte a questo tipo di attività formativa e con grande entusiasmo si sono messi in gioco nelle sfide proposte anche durante gli altri Hackathon: Bentivoglio Benedetta Stefania (4B Linguistico), Ricci Sofia (4B Linguistico), Cammarota Andrea (4B Linguistico), Simoncelli Sofia (4B Scienze Umane), Mencarelli Rachele (4B Scienze Umane), Muco Adelaide (3B Linguistico), Staszewska Andzelika (4B Linguistico), Schettini Alida (4B Linguistico).

Per tutti i nostri ragazzi è stata un’esperienza di grande valore. I partecipanti hanno avuto infatti l’opportunità di apprendere strumenti e metodologie innovative di co-progettazione e, nel contempo di confrontarsi e di condividere con gli altri ragazzi facenti parte del proprio team la propria visione di società e di futuro.