Ultima modifica: 25 Gennaio 2019

Le Olimpiadi della Filosofia

Selezione d’Istituto ….

Le Olimpiadi di filosofia sono promosse e finanziate dalla Direzione generale per gli ordinamenti scolastici e la valutazione del sistema nazionale di istruzione e sono gestite, tramite convenzione, da un’istituzione scolastica o un ente aggiudicatario della procedura ordinaria ristretta.

Il Comitato istituzionale dei garanti per le Olimpiadi di filosofia e la Società Filosofica Italiana garantiscono dal punto di vista scientifico e didattico l’attuazione dell’iniziativa sia a livello nazionale che internazionale. Il Comitato è presieduto dal Direttore generale della Direzione per gli ordinamenti scolastici e la valutazione del sistema nazionale di istruzione.

Alle Olimpiadi di filosofia possono partecipare gli studenti e le studentesse

  • del secondo biennio e del quinto anno della scuola superiore di secondo grado, statale e paritaria;
  • delle scuole italiane all’estero, statali e paritarie;
  • delle sezioni italiane presso le scuole straniere e internazionali, comprese le Scuole Europee.

La partecipazione alle Olimpiadi di filosofia è gratuita.

Le finalità delle Olimpiadi di filosofia sono:

  • approfondire contenuti filosofici, adottare nuove metodologie didattiche e strumenti informatici nell’insegnamento/apprendimento della filosofia
  • confrontarsi con l’insegnamento/apprendimento della filosofia nella realtà scolastica europea ed extraeuropea, vista la partecipazione dell’Italia alle International Philosophy Olympiads (IPO).
  • raccordare scuola, università, enti di ricerca in un rapporto di proficuo scambio di risorse intellettuali e culturali per diffondere, promuovere e valorizzare il pensiero critico e la capacità argomentativa nella formazione dei futuri cittadini.

Le Olimpiadi di filosofia sono gare individuali, articolate in due sezioni:

Sezione A in lingua italiana con tre fasi (istituto, regionale e nazionale);

Sezione B in lingua straniera (inglese, francese, tedesco o spagnolo) con quattro fasi (istituto, regionale, nazionale, internazionale).

La gara consiste nella elaborazione di un saggio filosofico, scritto in lingua italiana (Sezione A) o in lingua straniera (Sezione B). Gli studenti scelgono di partecipare alla Sezione A o alla Sezione B a partire dalla fase d’istituto.

Le due Sezioni seguono percorsi paralleli e danno luogo a due diverse graduatorie di merito.

Tutte le informazioni sulle modalità di partecipazione e sulla loro organizzazione sono disponibili sul Portale Nazionale delle Olimpiadi di Filosofia: www.philolympia.org.

 

Anno Scolastico 2018/19

Si comunica che la selezione di istituto avrà luogo il 7 febbraio 2019 presso la sala “Adele Bei” della Provincia di Pesaro (ritrovo alle ore 8.15 nel cortile della sede centrale del Mamiani ).
La prova, della durata di quattro ore, consisterà nella elaborazione di un saggio filosofico, a scelta, scritto o in lingua italiana (sezione A) o in lingua straniera (sezione B) .
La Commissione, composta da docenti dell’Istituto non aventi alunni in competizione, presenterà quattro tracce di diverso argomento (gnoseologico, politico, etico, estetico) (tra le quali scegliere) e, utilizzando una griglia nazionale prestabilita, valuterà gli elaborati sulla base dei seguenti criteri:

• aderenza alla traccia;
• individuazione e comprensione filosofica del problema;
• pertinenza argomentativa;
• coerenza;
• originalità ideativa ed espositiva.

Alla fase regionale, che si svolgerà il 21 marzo, parteciperanno i migliori due studenti per canale.

NOTA: per la preparazione è disponibile un powerpoint da richiedere al proprio docente di filosofia o direttamente alla responsabile del progetto Prof.ssa Scavolini